Parte il Kickstarter per il nuovo videogioco di John Clowder

Abbiamo avuto il piacere di realizzare la prima intervista italiana a John Clowder poco tempo fa ed avere una piccola anteprima del nuovo gioco a cui sta lavorando: Where They Cremate the Roadkill (Dove cremano l’animale investito).
Ora questo gioco è stato lanciato sulla piattaforma Kickstarter per poter diventare realtà. Questo è quanto John ci anticipa sul progetto: (Leggi tutto…)

L’Elettronica tedesca dalle sonorità analogiche: il Minimal Wave dei Mängelexemplar

Da dj quale sono è importante essere continuamente alla ricerca di brani selezionatissimi da suonare ad ogni dj set. Trascorro quindi ore ed ore ascoltando tonnellate di musica fino ad arrivare esattamente a ciò che cerco. E’ così che ho scoperto i Mängelexemplar, duo Synth Wave di Dusseldorf. (Leggi tutto…)

Guardo il Google Doodle, poi inizio a lavorare

Per molti il Google Doodle è la prima cosa vista prima di cominciare a lavorare. E’ anche il modo per rendersi conto, ancora assonnati, di: (Leggi tutto…)

Wunderkammer #4

Wunderkammer: solo il meglio dei nostri post! (Leggi tutto…)

“Il videogioco è il luogo in cui si svolge la battaglia, dove le linee di confine si ridisegnano” – un’intervista a John Clowder

Nel mio precedente articolo vi ho raccontato le mie prime esperienze nel mondo degli indie-games e mi sono soffermato su Middens e Gingiva, due videogiochi che mi hanno colpito ed appassionato particolarmente per la loro forma artistica ed avanguardista. Due videogiochi a cui ho rigiocato svariate volte per poter coglierne appieno ogni aspetto. E dietro questi giochi c’è John Clowder. (Leggi tutto…)

Wunderkammer #3

Wunderkammer: solo il meglio dei nostri post! (Leggi tutto…)

Quante mani servono per fare una mano? Gli spazi densi di FRA!

Non so se qualcuno di voi da piccolo ha mai ricevuto in regalo un libro di Richard Scarry. Io per esempio avevo il “Primo Dizionario”. Se avete avuto un suo libro siete stati fortunati.
I disegni di Scarry sono densi e colorati e mi piaceva guardarli attentamente; potevi trovare sempre un piccolo personaggio nascosto da qualche parte. I bambini sono curiosi e spulciano tra le cose per assimilare tutto. L’uomo adulto anche è curioso ma spesso lo dimentica.Ecco il perché di questa premessa: una sera vado ad un festival musicale, quei festival dove vengono esposte ai muri opere di illustratori e vedo per la prima volta Francesco Caporale aka FRA! immergendomi come allora nei dettagli. (Leggi tutto…)

Wunderkammer #2

Wunderkammer: solo il meglio dei nostri post! (Leggi tutto…)

Wunderkammer #1

Wunderkammer è un’espressione usata per indicare, fra il Cinquecento e il Seicento, le “camere delle meraviglie” in cui i collezionisti conservavano raccolte di oggetti straordinari. E’ così che abbiamo voluto chiamare questa rubrica, una stanza che contenga piccole meraviglie selezionate fra le ispirazioni che pubblichiamo nella nostra pagina facebook, dall’illustrazione al design, dalla street art al tatuaggio, dal video all’installazione.
Vi apriamo quindi le porte della prima wunderkammer, e vi aspettiamo fra un mese per una nuova stanza!
(Leggi tutto…)

I bambini nascono nei boccali di birra? Il mondo di Mary e Max

Qualche sera fa nel mio eterno dilemma su cosa scegliere tra:

  1. Leggere l’ultimo libro della trilogia Millenium di Stieg Larsson
  2. Bere una birra fresca en plein air
  3. Mettere un po’ di ordine in casa
  4. Uscire con gli amici

decido di non fare nulla di tutto ciò e di guardare un meraviglioso lungometraggio di animazione stop motion: Mary e  Max del regista australiano Adam Elliot.
Basato su una storia vera il film ha come protagonisti Mary Dinkle, una bambina di 8 anni, 3 mesi e 9 giorni (all’inizio) che abita a Mount Waverly in Australia e Max Horowitz, ebreo quarantaquattrenne di New York che sconfigge l’insonnia mangiando hot dog al cioccolato. (Leggi tutto…)